“Primo posto con merito, complimenti a tutta la famiglia Renate”

By on 24 Dicembre 2020

 

RENATE – Un Natale al comando. Piccole, grandi soddisfazioni per un club che cresce, e che non vuole smettere di stupire. Con il successo di ieri sul campo della Juventus Under 23, i ragazzi di Aimo Diana hanno certificato il + 4 sulla prima inseguitrice Como, con numeri impressionanti. Primo attacco del girone, miglior differenza reti, miglior rendimento esterno (collezionati 20 dei 27 punti disponibili) ed il secondo (alle spalle del Lecco) miglior rendimento tra le mura amiche. Se è vero che i numeri dicono tanto, ma non tutto, è altrettanto vero che le pantere guidano la graduatoria del girone A da 40 giorni abbondanti. Per la soddisfazione di Massimo Crippa, Direttore Generale del club nerazzurro. “Voglio fare grandi complimenti a tutti, oltre agli auguri per un sereno Natale. Se siamo primi è perchè il nostro percorso ha avuto una crescita esponenziale col passare delle settimane. Il campionato non era iniziato nel migliore dei modi, ma la continuità di prestazioni e risultati hanno fatto la differenza. Sia chiaro, nessuno ci ha regalato nulla in queste 17 giornate di campionato, le vittorie sono state il frutto dell’eccellente lavoro portato avanti dallo staff tecnico guidato da Aimo Diana, e naturalmente dai giocatori“. Un primato, quello delle pantere, che va esteso e condiviso con tutta famiglia renatese. “Non dobbiamo dimenticarci dello straordinario lavoro dello staff medico nella gestione dell’emergenza Covid-19, l’apporto di tutti i membri del gruppo-squadra che supportano i ragazzi, senza far mancar loro nulla. Quando si è al comando, il merito è di tutti, nessuno escluso“. Nella “lista” non può non figurare anche il neo D.S. Antonio Obbedio, al primo anno in Brianza. “Con Antonio si è creato subito un ottimo feeling. Ha avuto il grande merito di adattarsi velocemente ad una realtà come Renate, quindi sono contento di anticiparvi che a breve ufficializzeremo il rinnovo di contratto“. Nell’ultimo impegno di questo folle 2020, dopo un digiuno lungo sei anni, finalmente crolla anchè il tabù del “Moccagatta” di Alessandria. La dodicesima affermazione, giunta con una splendida rimonta nel giro di 360 secondi, ha tuttavia suscitate alcune polemiche, che il D.G. spegne sul nascere. “Anche ieri il Renate ha meritato di vincere, per la grande prestazione offerta e per l’immediata reazione allo svantaggio. Credo che Nedved (in merito al rigore concesso ai nerazzurri, ndr) non debba prendersela con la terna ma con Delli Carri, perchè la reazione scomposta su Esposito legittima espulsione e calcio di rigore. Ripeto, in questa lunga serie di risultati positivi, c’è tutla l’applicazione e la voglia di migliorare di questo gruppo. Che nessuno può sminuire sulla base di episodi del genere…” .