Empoli di misura, il Renate saluta la Coppa a testa alta!

By on 30 Settembre 2020

 

EMPOLI – RENATE 2-1

EMPOLI (4-3-1-2) : Provedel; Zappella, Pirrello, Viti, Terzic (67′ Parisi); Ricci (57′ Bandinelli) Damiani, Haas (57′ Fantacci); Bajrami (77′ La Mantia); Merola, Mancuso (57′ Piscopo). A disp: Pratelli, Rizza, Stulac, Romagnoli, Belardinelli, Fiamozzi, Nikolaou. All: Dionisi

RENATE (3-5-2) : Bagheria; Anghileri, Magli (27′ st Marafini) Possenti; Guglielmotti, Kabashi (27′ st Giovinco) Lakti (27′ st Rada) Marano (16′ st Ranieri) Esposito; Sorrentino, De Sena (16′ st Galuppini) A disp: Gemello, Merletti, Plescia, Giovinco, Damonte, Confalonieri. All: Diana

ARBITRO: Marchetti di Ostia Lido (Raspolini – Zingaretti; Crezzini)

RETI: 16′ e 80′ Merola (E), 90′ Galuppini (R)

NOTE: Nessun espulso, ammoniti Merola, Parisi (E), Esposito, Magli, Lakti e Galuppini (R). Angoli: 7-5 Renate. Recupero: 0′ pt + 5′ st

EMPOLI – Con un gol per tempo del giovane Merola, l’Empoli piega di misura le pantere e raggiunge il Benevento al terzo turno della Coppa Italia. Segnali incoraggianti per i nerazzurri al “Castellani”, con Galuppini che riapre il match regalando 5′ di recupero dove provare a compiere l’impresa. Dopo il brutto k.o. col Como, era importante rialzarsi, soprattutto sotto il profilo emotivo, e così è stato.

Ampio turnover su ambo i lati, con mister Diana che lancia dal 1′ Bagheria, Magli, Guglielmotti, Lakti, Marano e De Sena. Dal 3-4-2-1 visto domenica si torna al 3-5-2. Partono forte i brianzoli, con Sorrentino che al 4′ non capitalizza al meglio lo svarione di Pirrello, calciando su Provedel in uscita. Occasionissima nerazzurra. Risposta empolese al minuto 11: pregevole la punizione di Bajrami, plastico il volo di Bagheria a dire di no. Cinque minuti dopo la sbloccano gli azzurri. Renate sorpreso dal filtrante di Mancuso per Merola, sinistro non irresistibile ma preciso, è 1-0. Pantere che non si scompongono e che al 23′ tornano minacciose. Il sinistro dal limite di De Sena viene smorzato e arriva sul piede di Lakti, cross basso nel cuore dell’area ma nessuno “a rimorchio”. L’Empoli mantiene il pallino del gioco e mostra grande qualità nel palleggio, ma al 32′ la sventola di Lakti dal limite sibila la traversa. Prima del riposo c’è spazio per l’ottimo riflesso di Bagheria sul sinistro ravvicinato di Haas. Empoli avanti al 45′, Renate ampiamente “sul pezzo”.

Secondo tempo che si apre senza cambi, con gli uomini di Diana che cercano di mettere in difficoltà gli azzurri locali. Ci prova Marano col sinistro al 7′ (Provedel in angolo), poi due volte Kabashi, ma senza la necessaria potenza. Al 19′ bel recupero di Guglielmotti, che strappa la sfera a Terzic e col sinistro chiama Provedel alla presa a terra. Renate che si fa preferire nella seconda parte di gara, ma l’Empoli al 35′ allunga le mani sulla qualificazione. Ripartenza fulminea orchestrata da Piscopo, altruista nel servire Merola che dribbla Bagheria e deposita in rete il 2-0 empolese. Nemmeno il raddoppio mette in ginocchio le pantere, che hanno il merito di crederci fino all’ultimo secondo. Da un grossolano errore in uscita difensiva, Sorrentino si presenta a tu per tu con l’estremo difensore, che dice no al 25enne attaccante romano, per poi soccombere sul tap-in ravvicinato di un Galuppini da 3 reti in altrettante gare stagionali. Renate che prova il tutto per tutto nei 300″ di recupero, ma la qualificazione è di marca empolese. Domani nerazzurri già al lavoro in vista della lunga trasferta di Grosseto (kick-off domenica ore 15:00).