Brescia di misura, piace la crescita nerazzurra!

By on 27 Luglio 2019

 

BRESCIA- RENATE 2-0 (4′ Donnarumma, 43′ st rig. Torregrossa)

RENATE (3-5-2): Stucchi; Baniya (1′ st Marchetti), Magli (20′ st Baniya), Possenti (20′ st Anghileri); Anghileri, Grbac (20′ st Pizzul), Pavan (1′ st Militari), Rada (20′ st Piscopo), Pizzul (1′ st Guglielmotti); Galuppini (1′ st Damonte), Plescia (1′ st Maritato). A disposizione: Vinci, Sironi, Pelle, Confalonieri. All. Diana

Ottimo il primo tempo delle pantere, che vanno sotto per effetto dell’unica ingenuità dei primi 45′. Da una punizione a favore nasce una sanguinosa persa che propizia la ripartenza della formazione di Corini, con bomber Donnarumma che piazza il destro a giro dal limite che Stucchi non vede partire. Rispetto a sette giorni fa, è un Renate con un passo ed un piglio diverso. Galuppini ci prova due volte dalla distanza, Grbac per centimetri non inquadra lo specchio di porta e capitan Anghileri arriva piu volte con facilità sul fondo, ma la retroguardia bresciana se la cava sempre. Nonostante l’1-0, la doppia categoria di differenza di fatto non si nota.

Nella ripresa il match resta equilibratissimo e con un Renate che mostra sprazzi di buonissima intensità. Mister Diana fa ruotare il nucleo principale per garantire 60-65′ di autonomia alle pantere, che al 34′ ringraziano Stucchi per l’ottimo riflesso sulla staffilata velenosa di Tonali. Cinque minuti dopo però è Alfonso a tenere avanti i suoi, neutralizzando il destro dal limite di Maritato. Renate che preme per pareggiare, ma in ripartenza la Leonessa guadagna il penalty che Torregrossa trasforma con precisione. Finisce 2-0, un risultato punitivo per un Renate in evidente crescita!