Posts by: uffstampa

Poker nel derby, Como affossato e qualificazione centrata!

By on 18 Agosto 2019

 

RENATE – COMO 3-2

RENATE (3-5-2): Satalino; Baniya, Magli, Possenti; Anghileri, Kabashi (23′ st Grbac), Ranieri (23′ st Militari), Rada, Pizzul (45′ st De Sena); Galuppini (35′ st Pelle), Maritato (23′ st Plescia). A disposizione: Stucchi, Damonte. All. Diana

COMO (3-5-2): Facchin; Toninelli, Solini, Sbardella (30′ st Ferrazzo); Peli, Bellemo, Raggio Garibaldi (30′ st Celeghin), Marano (32′ H’Maidat), Loreto; Ganz (18′ st Celeghin), Gabrielloni (30′ st Kouadio). A disposizione: Zanotti, Iovine, Vocale, Gatto, De Nuzzo, Bianconi. All. Banchini

ARBITRO: Sig. Delrio di Reggio Emilia (Sig. Del Santo Spataru di Siena – Sig. Piazzini di Prato)

RETE: 12′ e 44′ Galuppini (R), 29′ Marano (C), 30′ Gabrielloni (C), 38′ Kabashi (R), 39′ st Plescia

NOTE: Serata calda con cielo sereno, terreno di gioco in buone condizioni. Nessun giocatore espulso, ammoniti Ranieri, Rada (R), Bellemo, Sbardella, Loreto (C). Calci d’angolo: 7-5 Renate. Recupero: 2′ pt. + 3′ st. Spettatori: 650 circa.

MEDA – Segna quattro gol, vince e convince il Renate, che si aggiudica il derby contro il Como e vola al secondo turno di Coppa Italia. Grande serata di calcio al “Città di Meda”, con le pantere che hanno fatto vedere ottime giocate, nonostante il cartello dei lavori in corso ben esposto. Era importante dare continuità al blitz di Vercelli contro il Gozzano, e i ragazzi di Aimo Diana ci sono riusciti alla grande, ribaltando una situazione intricata con grande caparbietà. In attesa di conoscere il prossimo avversario, è già tempo di pensare al campionato, e soprattutto al debutto di domenica (ore 17:30) sul campo della Giana Erminio.

Tutto in 90′. Dopo l’1-0 riservato da entrambe al Gozzano, Renate e Como si giocano il passaggio del turno in Coppa Italia. Per la prima casalinga della stagione, mister Diana deve già fare i conti con alcune defezioni. Indisponibili Piscopo (a breve aggiornamenti), Marchetti (lussazione alla spalla), Guglielmotti e Teso, entrambi alle prese con piccole noi muscolari. Il modulo è il 3-5-2 con Ranieri subito lanciato in cabina di regia, supportato da Kabashi e Rada, che all’ultimo secondo rileva Damonte, bloccatosi nel warm-up. Davanti conferma per la coppia Galuppini-Maritato, mentre nel pacchetto difensivo c’è l’esordio dal 1′ per Baniya. In casa Como, presente anche il neoacquisto Gatto (in panchina), con Miracoli unica defezione per mister Banchini. Modulo speculare per i lariani, che fanno rifiatare l’ex di turno Iovine (Peli al suo posto), confermando 8/11 della formazione vincente contro il Gozzano. Le altre variazioni sono capitan Raggio Garibaldi per H’Maidat e Ganz – bomber di ritorno in azzurro – preferito a Miracoli.

Pronti via, ed è il Como a cercare di azzannare il match, con Ganz che all’8′ scalda i guantoni di Satalino con una conclusione però troppo soft. A sorpresa, al 12′ è il Renate a passare in vantaggio. La sfera arriva sul mancino di Galuppini che, dai 25 metri, lascia partire un missile su cui Facchin non può nulla. Rete di pregevolissima fattura per l’ex Ravenna, Como colpito e quasi alle corde due giri di lancette dopo. La verticalizzazione di Ranieri è perfetta per Maritato, che a tu per tu con il portiere incespica e perde l’attimo giusto per raddoppiare. Gara piacevole al “Città di Meda”, al 22′ gli ospiti sfiorano il pareggio sugli sviluppi di una palla inattiva. La traiettoria di Bellemo è precisa per la testa di Gabrielloni, ma il colpo di reni di Satalino è da applausi. Nella mischia che ne sussegue, è la “zampa” di Rada a blindare la porta nerazzurra. Il forcing lariano cresce, e nel giro di 1′ la storia si ribalta completamente. Al 29′ Marano, tutto solo sul secondo palo, incorna di testa il pareggio. Nell’azione successiva, è sempre la mezzala protagonista, stavolta con l’assist per il piatto vincente a centro area di Gabrielloni. Non si respira in campo, al 35′ le pantere hanno la chance di impattare: filtrante di Rada per Galuppini, sinistri angolato su cui Facchin però dice no, concedendo solo calcio d’angolo. E’ solo questione di minuti per il 2-2. Corre il 38′ quando, sugli sviluppi di un perfetto schema su corner, Ranieri appoggia per Kabashi, che con un violento sinistro rimette a posto le cose. Potrebbe anche essere abbastanza per un tempo di gioco, ma non è così, perché Galuppini nello stretto si porta a spasso la difesa comasca, trafiggendo Facchin con un destro velenoso. Renate di nuovo al comando, Renate che quasi allo scadere è vittima di una bizzarra decisione da parte di Delrio. Maritato ingaggia un duello fisico con Solini, che al limite lo stende. In teoria scatterebbe il rosso per l’ex difensore nerazzurro, ma il direttore di gara incredibilmente vede un fallo dell’attaccante di casa. Cinque gol in 45′, lampi di calcio scintillante intervallati da amnesie da rivedere, ma di certo è spettacolo al “Città di Meda”.

Il secondo tempo non può correre sugli stessi, folli ritmi, ma lo spettacolo non manca affatto, e a produrlo è l’undici di Aimo Diana, che costruisce a ripetizione per calare il poker. Facchin sbarra la strada due volte a Galuppini, alla splendida soluzione da centrocampo tentata da Rada e al tocco ravvicinato di Plescia. Insomma, è il numero uno lariano a tenere accese le speranze azzurre, quando al “città di Meda” ci si avvicina alla mezzora della ripresa. Al Como di Banchini serve almeno un gol per passare il turno, e allora ecco le tre ultime mosse per completare l’opera. Fuori Sbardella, Raggio Garibaldi e Gabrielloni, dentro Ferrazzo, Celeghin e Kouadio. L’inerzia del match resta però saldamente nelle mani delle pantere, che sembra averne di più anche da un punto di vista prettamente fisico. Al 35′ standing ovation più che meritata per Galuppini (man of the match, senza discussioni), c’è il debutto anche per Pelle. Manca solo la ciliegina la torta, ma non bisogna attendere a lungo. Al 39′ infatti, sugli sviluppi di un corner di fatto identico a quello che aveva portato al 2-2, Plescia di pura forza fa passare il pallone tra una selva di gambe, per il 4-2 che certifica successo e qualificazione al secondo turno. Difficile immaginare un esordio casalingo migliore, ma ora bisogna resettare, e concentrarsi sull’imminente inizio di campionato…

Renate – Como: prevendita biglietti Settore Ospiti

By on 12 Agosto 2019

 

RENATE – Con la presente, la Società A.C. RENATE comunica che la prevendita della biglietteria relativa al SETTORE OSPITI, gestita dal circuito VIVATICKET, è già attiva e lo sarà fino alle ore 19,00 di sabato 17 agosto 2019 (con possibilità di opzione “print at home”).

IL GIORNO DELLA GARA LA BIGLIETTERIA OSPITI RIMARRA’ CHIUSA.

In riferimento a quanto disposto dalla Lega Pro con circolare n. 37 del 30 marzo 2009 ed alle successive disposizioni correttive (agosto 2017) impartite dal Ministero dell’Interno inerenti alla vendita dei biglietti “Settore Ospiti”, si comunica quanto segue:

La capienza settore ospiti è di n° 803 spettatori e la vendita dei tagliandi per gli “ospiti” sarà attivata  secondo il protocollo d’intesa tra il Ministero dell’Interno, CONI, FIGC, Lega Serie A, Lega Serie B e Lega Serie C per la Stagione Sportiva 2019/2020.

I punti vendita per i tagliandi della gara saranno disponibili presso:

  • Bar Roma – Viale Risorgimento 1, Como
  • Bar Tabacchi San Martino – Via Briantea 22, Como
  • Be Travel – Via Recchi 17, Como
  • Renata Music – Via Collegio del Dottori 5 – Como
  • La posta per tutti – Via Songia 8/C – Mariano C.se (CO)
  •   PREZZO UNICO  € 10.00 (comprensivi  di diritti di prevendita)

Entrata per gli ospiti allo Stadio “Città di ”  da Via Vignazzola – MEDA (MB) FERMO RESTANDO PROVVEDIMENTI DI PRESCRIZIONE DALLA PREFETTURA DI MONZA

Si invita pertanto la Società COMO 1907 S.r.L. a divulgare tramite stampa locale o canali che riterrà opportuni, quanto sopra, al fine di sensibilizzare i propri sostenitori.

Nicola Pavan saluta la famiglia nerazzurra!

By on 9 Agosto 2019

 

RENATE – Ieri è stata la giornata del trasferimento di Nicola Pavan al Cittadella, dopo quasi quattro anni in nerazzurro. Il centrocampista di Thiene ha però voluto scrivere una piccola lettera di ringraziamento al termine di questa importante avventura con il nostro club. E con grande piacere pubblichiamo il testo di seguito.

Avrei mille cose da dire in questo momento, ma quella più importante è sicuramente GRAZIE. Grazie perché mi avete accolto che ero un ragazzino di poche parole, e mi avete fatto sentire subito a casa. La timidezza sicuramente non mi ha abbandonato, come non lo faranno tutti i ricordi che porto nel cuore. Dalla prima miracolosa salvezza… alle due storiche annate consecutive ai playoff… fino all’ultima annata, molto sofferta, dove comunque abbiamo portato a casa l’obiettivo prefisso. Un grazie di cuore a tutti. Partendo ovviamente dai due Presidenti, ai Direttori… a tutti i compagni con cui ho giocato e senza i quali non avrei avuto questa occasione. Grazie a tutti gli allenatori, allo staff tecnico e medico, ai ragazzi della sede, a tutti i collaboratori al campo e quelli che ci seguivano tutti i giorni. Ho trovato splendide persone anche fuori dal mondo calcistico, e posso dire che a Renate ho trovato una famiglia fantastica… Ora mi aspetta una nuova avventura, e so che anche voi sarete con me! Grazie Renate e sempre… forza pantere!

Nicola Pavan #4

Ufficiale: Nicola Pavan ceduto al Cittadella!

By on 8 Agosto 2019

 

RENATELa società A.C. Renate 1947 S.r.l., in data odierna comunica di aver ceduto a titolo definitivo all’A.S. Cittadella il diritto alle prestazioni sportive del calciatore Nicola Pavan. Il 26enne centrocampista vicentino, arrivato in Brianza dal Pavia nel gennaio del 2016 (proprio contro il “Citta” il suo debutto), con la casacca nerazzurra ha collezionato 115 presenze ufficiali tra campionato e Coppa Italia, realizzando 8 reti e diventandone un autentico punto di riferimento sia in campo che all’esterno. A Nicola va un sentitissimo ringraziamento per l’impegno e la professionalità messi a disposizione del club in queste tre stagioni e mezzo, oltre ad un sincero in bocca al lupo per questa meritata avventura in Serie B!

Grazie di cuore “Nick”, da parte di tutta la famiglia nerazzurra!

Ufficiale: Roberto Raniera si unisce alle pantere!

By on 7 Agosto 2019

 

RENATE – La società A.C. Renate 1947 S.r.L., in data odierna comunica di aver aggiunto all’organico della Prima Squadra il calciatore Roberto Ranieri. Centrocampista centrale classe 1997, cresce nel settore giovanile dell’Atalanta, con cui disputa un solido biennio in Primavera, prima di cominciare a conoscere il campionato di Serie C. Quella che sta per iniziare è la sua quarta stagione tra i Pro, dopo aver indossato le casacche di Cosenza (’16/17), Alessandria (’17/18) e quelle di Teramo ed Imolese nello scorso campionato. Dopo un totale di 94 presenze e 2 reti in questa categoria, Roberto ha sottoscritto un contratto che lo legherà al club brianzolo fino al 30 giugno 2020, con un’opzione di estensione fino al 2021. 

Fatti per RestarC: campagna abbonamenti stagione 2019/2020!

By on 5 Agosto 2019

 

RENATE – Abbiamo combattuto già più di 300 battaglie in mezzo ai giganti di questo campionato, ma pensate che questo ci basti? Abbiamo avuto alti e bassi, abbiamo sofferto ma scritto pagine indelebili ottenendo gli obiettivi messi nel mirino. Pensate che questo ci basti? No! È il 10° anno consecutivo tra i Pro, una nuova sfida che vogliamo vivere con la nostra gente, con chi ama Renate e chi prova genuina simpatia per le nostre pantere! Vi aspettiamo presso i nostri uffici di Via Dante 10, a Renate. Abbonatevi e ruggite con noi!

Segna Damonte, debutto ok in Coppa!

By on 4 Agosto 2019

 

GOZZANO – RENATE 0-1

GOZZANO (4-2-3-1): Crespi; Tumminelli, Emiliano, Barnofsky, Di Giovanni; Guitto, Palazzolo (29′ st Secondo); Concas, Rolle (29′ st Spina), Tomaselli (19′ st Fasolo); Pozzebon (29′ st Barreto). A disposizione: Gilli, Lorenzo, Salvestroni, Mutti, Bruzzaniti, Vono, Rizzo, Zucchetti. All. Sassarini

RENATE (3-4-2-1): Stucchi; Marchetti (14′ Guglielmotti), Magli, Possenti; Anghileri, Damonte, Rada (25′ st Pavan), Pizzul; Galuppini (25′ st Kabashi), Grbac (11′ st Militari); Maritato (25′ st Plescia). A disposizione: Stucchi, Teso, Baniya, Confalonieri, Pelle. All. Diana

ARBITRO: Sig. Cherchi di Carbonia (Sig. Abagnale di Parma – Sig. Regattieri di Finale Emilia)

RETE: 6′ st Damonte

NOTE: Giornata calda e soleggiata, terreno di gioco in erba sintetica. Nessun giocatore espulso, ammoniti Tumminelli (G), Pizzul (R). Calci d’angolo: 5-4 Gozzano. Recupero: 2′ pt + 3′ st. Spettatori: 250 circa.

VERCELLI – Vince al debutto stagionale in Coppa il nuovo Renate di Aimo Diana, che al “Piola” di Vercelli piega di misura il Gozzano grazie all’acuto di Loris Damonte. Molto positiva la prima uscita nerazzurra, con il successo di fatto mai in discussione. Ora le pantere affronteranno il Como domenica 18 agosto.

Tra gambe imballate dalla preparazione ed il caldo intenso, il match parte su ritmi piuttosto blandi, anche se le occasioni sono tutte di marca brianzola. Al 7′ ci prova Galuppini dal limite, palla sul fondo di un metro abbondante. Al 13′ infortunio per Marchetti, che deve lasciare il campo a causa della lussazione della spalla destra. Al suo posto il vercellese doc Guglielmotti, che al 18′ da posizione favorevolissima non inquadra lo specchio. Ancora l’esterno sugli scudi al minuto 38, ma il suo tiro-cross termina tra le braccia di Crespi. Ancora Renate due giri di lancette dopo: bella la punizione calciata da Galuppini, sfera che sibila il palo e che certifica lo 0-0 al riposo.

Al rientro in campo, ci vogliono solo sei minuti per incanalare il match sui binari più consoni. Barnofsky perde palla in uscita, Damonte (in foto) gliela sradica e poi pesca l’angolo più lontano sull’uscita del portiere. È la rete che decide il match e che rafforza le certezze nerazzurre. Il possesso palla manda fuori giri l’undici cusiano, che non riesce mai a creare i presupposti per andare ad impattare se non al 20′, quando Concas batte Satalino ma da posizione ampiamente irregolare. La più bella azione della ripresa arriva al 38′, quando il filtrante di Kabashi pesca Damonte, il quale prova il pallonetto (palla alta) a discapito del comodo assist per un solissimo Plescia. Prima del triplice fischio Militari centra una clamorosa traversa dai 25 metri, ed un Renate che meriterebbe almeno il raddoppio si deve accontentare della zampata di Damonte, che rimanda il discorso qualificazione al 18 agosto…

 

Pirotecnico pareggio nel test congiunto a Inveruno

By on 31 Luglio 2019

 

INVERUNO – Finisce addirittura 4-4 l’allenamento congiunto disputato nel pomeriggio ad Inveruno (Serie D). Dopo il carico di lavoro mattutino con il Prof. Anitua, le pantere di Aimo Diana non potevano certo essere brillanti, ma qualche imprecisione di troppo poteva certo essere evitata. Padroni di casa avanti con Broggini, che deposita a porta vuota. Pareggio dagli undici metri ad opera di Galuppini, che trasforma il penalty conquistato da Marchetti. Un’altra amnesia propizia il 2-1 firmato da Rankovic, uno dei tanti ex tra le fila gialloblu. Prima del riposo pregevole il 2-2 di Maritato, con deviazione volante che inganna il portiere. Nel primo quarto d’ora della ripresa locali avanti con Bramante, un eurogol di Lillo ci manda a -2, ma è un Renate che non ne vuole sapere di perdere: un bolide di Anghileri accorcia, il mancino incrociato di Galuppini (in foto) impatta. Nel finale più di un’occasione per vincere, ma Guglielmotti di testa manda fuori da due passi, mentre la punizione di Piscopo sorvola di un nulla la traversa. Finisce in parità ad Inveruno, ma domenica in Coppa contro il Gozzano sarà tutta un’altra storia…

Ufficiale: Satalino in prestito dal Sassuolo!

By on 31 Luglio 2019

 

RENATE La società A.C. Renate 1947 S.r.l., in data odierna comunica di aver ricevuto a titolo temporaneo dall’U.S. Sassuolo Calcio il diritto alle prestazioni sportive del calciatore Giacomo Satalino. L’estremo difensore nativo di Putignano (BA), è considerato tra i migliori prospetti della classe 1999. Formatosi principalmente nel settore giovanile della Fiorentina, con cui ha giocato in Under 17 e Primavera, nell’estate del 2017 è stato trasferito al Sassuolo, con cui ha disputato un’intera stagione in Primavera prima di vivere il campionato 2018/2019 come terzo portiere in Prima Squadra. Giacomo, che ha già indossato anche l’Azzurro in Under 18, resterà in nerazzurro fino al 30 giugno 2020. 

Ufficiale: Damonte puntella la mediana nerazzurra!

By on 29 Luglio 2019

 

RENATE – La società A.C. Renate 1947 S.r.L., in data odierna comunica di aver aggiunto all’organico della Prima Squadra il calciatore Loris Damonte. Centrocampista classe 1990, utilizzabile sia come play davanti alla difesa che come mezzala, nasce nel vivaio del Genoa. Nel 2009 l’esordio a livello senior con l’Alessandria, club con cui si metterà in mostra e guadagnerà la Cadetteria. A Varese, Damonte colleziona 75 presenze (3 reti) in tre stagioni, per poi vestire le casacche di Messina, Pistoiese, Sambenedettese e Gavorrano. Nello scorso campionato si è messo al servizio dell’Albissola (25 presenze, 2 reti), con cui ha centrato l’obiettivo salvezza. Loris ha sottoscritto un contratto che lo legherà al club brianzolo fino al 30 giugno 2020.