News Settore Giovanile

FB_IMG_1527239916985

Domani il 2° Memorial Teresa Frigerio Roda

By on 25 maggio 2018

 

PUSIANO – Torna l’appuntamento con il grande calcio giovanile. Sabato 26 Maggio con inizio alle ore 14:00 presso il Centro Sportivo in Via Rosmini a Pusiano (CO), le formazioni Pulcini annata 2008 di AlbinoLeffe, Brescia, Cremonese, Inter, Novara e Renate scendono in campo per contendersi la 2^ Edizione del Torneo Memorial Teresa Frigerio Roda. Sarà sicuramente un pomeriggio divertentissimo… Vi aspettiamo numerosi!

33136375_601918416842446_6918943862882828288_n

Berretti: ai Quarti di Finale Renate-Reggiana!

By on 21 maggio 2018

 

FIRENZE – Dopo la vittoria del girone di qualificazione, le Pantere Berretti di mister Stefano Citterio affronteranno nei quarti di finale la Reggiana, vincente nel girone 4. La partita di andata è in programma sabato 26 maggio alle ore 15 allo stadio Mirabello. Il ritorno al “Riboldi” di Renate è previsto martedì 29 maggio alle ore 15.

La vincente della doppia sfida affronterà in semifinale la vincente di Santarcangelo-Feralpisalò. Buona fortuna pantere!!

33038881_1820432004687190_3276333192352628736_n

Berretti: stamattina il sorteggio per i Quarti di Finale

By on 21 maggio 2018

 

FIRENZE – Dopo la grande gioia per la qualificazione maturata sabato pomeriggio (2-2 contro il Vicenza, Padova k.o.), è in programma oggi alle ore 11:00, presso la Segreteria della Lega Pro a Firenze, il sorteggio per la determinazione degli accoppiamenti per i Quarti di Finale. Oltre alle pantere nerazzurre, approdate a questa fase per il secondo anno consecutivo, tra le prime 8 in Italia ci sono Feralpisalò (Girone 2), Livorno e Gubbio (Girone 3), Reggiana e Santarcangelo (Girone 4), Lecce (Girone 5), mentre per il Girone 6 spetterà al sorteggio stabilire chi passerà tra Catania e Racing Fondi.

Ecco qui il regolamento dei quarti di finale:
(GARA DI ANDATA: 26/05/18 – GARA DI RITORNO: 29/05/18)

Le otto società qualificate per i Quarti di Finale si incontrano tra loro in gare di andata e ritorno ad eliminazione diretta. Le squadre vincitrici dei gironi di qualificazione, ammesse ai Quarti di Finale, saranno raggruppate in due gruppi a carattere vicinorio. Gli accoppiamenti per i Quarti di Finale sono stabiliti per sorteggio, con l’applicazione del seguente criterio: – le due migliori seconde classificate nei Gironi di Qualificazione non potranno incontrarsi con la prima classificata del medesimo girone. La società ospitante nel turno di andata dei Quarti di Finale verrà designata per sorteggio.

33081660_1820428834687507_5214549987693690880_n

Under 15 da sballo: Alessandria stesa, semifinale Scudetto vicina!

By on 20 maggio 2018

 

BRIOSCO – Straordinaria affermazione delle nostre Pantere Under 15 di mister Davide Bianchessi, che si aggiudicano gara 1 contro l’Alessandria e vedono sempre più vicino l’accesso alle semifinali di categoria. Un successo netto e mai messo in dubbio per le nostre Pantere nerazzurre, che porta la firma di Marco Butti e Matteo Giussani. Tra sette giorni, la gara di ritorno in casa dei piemontesi mette in palio il passaggio del turno. Congratulazioni ragazzi! Congratulazioni Pantere!

33031310_1820426091354448_458867837683892224_n

Under 16: il derby contro il Monza premia le pantere, è finale nazionale!

By on 20 maggio 2018

 

BRIOSCO – Capolavoro delle nostre Pantere Under 16 di mister Giancarlo Robbiati, che volano alla finale che assegnerà il tricolore al termine di una gara incredibile e piena di colpi di scena. I nerazzurri sbloccano la gara con Denis Mehmedaj, quindi il rocambolesco finale dove succede di tutto. Caradonna viene ferito da un avversario (espulso) ed è costretto a lasciare il campo ma mister Robbiati non può fare il cambio e quindi Renate costretto in dieci come i biancorossi. Vengono assegnati 7′ di recupero, la partita diventa infinita e a pochi secondi dal termine l’arbitro assegna un rigore al Monza. E’ il pallone del possibile 1-1, il pallone che qualificherebbe i biancorossi. E invece, rigore respinto da un attentissimo Proverbio e sul rapido capovolgimento di fronte ecco il 2-0 di Luca Fischetti che firma l’apoteosi nerazzurra! Monza eliminato! Pantere in delirio per un altro importantissimo traguardo da scrivere nella storia del nostro club… la finalissima che assegna lo scudetto! Avversario il Pordenone, vincente nel confronto con il Pisa… GRANDISSIMI RAGAZZI! SEMPLICEMENTE MERAVIGLIOSI!

29791373_582473475453607_4078880709584879616_n

E’ arrivato il Summer Camp 2018! Cosa aspettate?!

By on 14 aprile 2018

 

RENATE – E’ arrivato il primo Summer Camp ufficiale dell’ A.C. Renate! Un’opportunità davvero unica, grazie alla presenza di tecnici e professionisti affermati del nostro Settore Giovanile, pronti a farti allenare e crescere all’insegna dello sport e del divertimento insieme a tanti amici. Calcio, attività motorie, momenti di animazione e intrattenimento e di meritato relax dopo un anno di scuola attraverso sei percorsi che aspettano soltanto te. Aperto anche alle bambine!

Eccovi tutte le date utili per poter partecipare:

  • ARCORE (Open Day domani 15 aprile, 18-22 giugno, 25-29 giugno, 3-7 settembre)
  • PUSIANO (18-22 giugno, 25-29 giugno)
  • RENATE (2-6 luglio)
  • ROBBIATE (9-13 luglio, 3-7 settembre)
  • BRIOSCO (16-20 luglio)
  • SELVINO (15-21 luglio)

Per info e prenotazioni, contattare il numero fisso della sede A.C. Renate (0362.915475) oppure il Segretario del S.G. Ivan Corti (328.4756182).

DIVENTA ANCHE TU UNA PANTERA! VIVI UN’ESTATE UNICA, TUTTA DA GIOCARE!

29542061_577406505960304_607265395489478959_n

Under 16: Pordenone battuto, trionfo nel girone A

By on 28 marzo 2018

 

RENATE – La roboante vittoria (3-1) ai danni del Pordenone e l’inattesa sconfitta del Cuneo in casa della Giana Erminio spianano la strada ai ragazzi di mister Giancarlo Robbiati, che trionfano nel girone A del Campionato Under 16 di Serie C con una giornata di anticipo e si presentano da primi in classifica alle fasi finali di Categoria.
Un traguardo prestigioso, un successo meritatissimo per un gruppo stellare. Complimenti a tutti i nostri ragazzi e allo staff tecnico dell’Under 16, ma complimenti anche a chi ha creduto in questa squadra: a partire dall’intera società nerazzurra con il Direttore del Settore Giovanile Carlo Roda, dal Responsabile del Settore Giovanile Cesare Bertolino ed il Responsabile Scouting nerazzurro Michele Cossa! Siamo davvero orgogliosi di voi!

19225609_1467724179957976_3994831139629829531_n

Il “rompete le righe” degli Allievi Provinciali 2000 Calcio Renate Giovani

By on 15 giugno 2017

 

RENATE – Ieri sera il definitivo “rompete le righe” per un gruppo storico, cresciuto a dismisura con il passare degli anni grazie alla lungimiranza e alla perseveranza di Giulio Citterio, Responsabile del gruppo Allievi Provinciali 2000 Calcio Renate Giovani. Oltre a lui però, impossibile non citare lo splendido lavoro di mister Fabio Fagotti e del suo staff dirigenziale, rappresentato in primis da Fabio Leo. E’ stato un lungo e appassionante viaggio, all’interno del quale le nostre panterine ci hanno dato tantissimo. Grazie ragazzi, anche voi sarete per sempre parte della nostra storia lunga 70 anni!

locandina per sito

Sta per arrivare l’Open Day A.C. Renate 2017!

By on 12 giugno 2017

 

RENATE – L’A.C. Renate aspetta tutti i bambini nati tra il 2006 ed il 2011, per un Open Day che si terrà nelle seguenti date: sabato 1, lunedì 3, martedì 4 e mercoledì 5 luglio 2017. i nostri super istruttori vi aspettano per farvi divertire, e per farvi conoscere la nostra piccola grande famiglia nerazzurra. Salvatevi le date! Nella locandina qui sotto trovate tutti i dettagli per partecipare!

FullSizeRender (2)

Berretti: beffa quasi allo scadere, Renate vice campione d’Italia

By on 10 giugno 2017

 

RENATE – LIVORNO 0-2

LIVORNO: Romboli, Raimo, Santini, Dilaiti (20′ st Bartolini), Lischi, Vittorini, Folegnani (22′ st Pallecchi), Bardini, Canessa Al. (39′ st Habumuremyi), Cortopassi, Nigiotti. A disposizione: Puccini, Canessa Ax., Bozhanaj, Carlucci, Balleri, De Wit. All. Nappi

RENATE: Stucchi, Bonalume, Mutti A., Busa (20′ st Gulinelli), Gallo, Confalonieri, Roda (9′ st Pizzi), Caferri, Diaferio (1′ st Verderio), Tagliabue, Villa. A disposizione: Turati, Cavuoto, Forno, Citterio A., Mutti L., Gianpietro, Di Benedetto. All. Citterio S.

ARBITRO: Sig. Dionisi di L’Aquila (Sig. Tribelli – Sig. Badoer di Castelfranco Veneto)

RETE: 46′ st Bardini, 51′ st Pallecchi

NOTE: Giornata molto calda e soleggiata, terreno in buone condizioni. Nessun giocatore espulso, ammoniti Bardini (L), Bonalume (R). Calci d’angolo: 9-3 Livorno. Recupero: 0′ pt. + 6′ st

PRATO – Nulla da fare. Nell’atto che assegnava lo Scudetto Berretti 2016/2017, il Livorno si aggiudica il titolo con un 2-0 buguardo, maturato dopo il 90′. Gara vibrante, piacevole, in cui le duellanti hanno spartito un tempo a testa. Più ficcanti i toscani nei primi 45′, decisamente più vivaci e pericolosi i nostri ragazzi nel secondo tempo, dove si avvertiva la sensazione di poter piazzare la zampata vincente. Ed invece, Bardini prima, e Pallecchi poi, mettono il sigillo sulla finale. Amarezza e lacrime in casa nerazzurra, ma anche la consapevolezza di aver dato tutto, costruendo una stagione-capolavoro in cui nessuno avrebbe scommesso non più tardi di due mesi fa. “Siamo orgogliosi di questi ragazzi – commenta a caldo il Direttore Generale Massimo Crippa – che hanno dato tutto per conquistare un titolo così prestigioso. Nell’ultimo mese sono riusciti a superare ogni ostacolo contro ogni pronostico, questo nessuno potrà mai dimenticarlo“.

In occasione della finalissima, mister Citterio opera un paio di cambi nello scacchiere iniziale. I problemi muscolari accusati nei supplementari della semifinale non permettono a Luca Mutti di essere in campo, al suo posto c’è la duttilità di Bonalume. A centrocampo la sorpresa è Roda (l’escluso di turno è Verderio) sull’out di destra, con Villa dirimpettaio sul versante opposto. Peso dell’attacco sulle spalle di Diaferio, a dir poco decisivo nella semifinale contro il Catania.

Si gioca in un caldo a tratti asfissiante, ed i ritmi – uniti alla logica tensione – sono inevitabilmente bassi. Nei primi 10′ Livorno e Renate si studiano e si prendono le misure, lasciando poco, anzi pochissimo allo spettacolo. Il primo squillo è labronico, ed arriva al 21′, quando sul sinistro dal limite di Bardini, la deviazione di Bonalume fa schizzare il pallone sulla base del palo e quindi sul fondo. I nerazzurri non si fanno intimorire, ma allo stesso tempo non riescono a pungere, almeno fino al 32′, quando i ragazzi di Citterio orchestrano la miglior azione dei primi 45′ di gioco. Roda con il lungo linea per Diaferio, cambio gioco a sinistra per Villa, il cui cross a centro area è un invito per l’accorrente Confalonieri, che di testa pizzica la traversa, pareggiando il conto dei legni. La risposta amaranto arriva 180” dopo. Folegnani è imprendibile a sinistra, la sua discesa culmina con il cross basso per l’accorrente Canessa, che costringe Stucchi ad allungarsi per deviare la sfera e mantenere inviolata la porta. Ultima nota del primo tempo, la velenosa conclusione dal limite di Confalonieri, con Romboli che non azzarda la presa a terra e concede il primo tiro dalla bandierina ai brianzoli. Tutto sommato però, più Livorno che Renate nella prima metà della finale, ma il punteggio rimane inchiodato sullo 0-0.

Al rientro in campo, c’è subito un cambio in casa nerazzurra. A sorpresa, è Diaferio ad abbandonare il campo, al suo posto c’è Verderio. Tutto confermato in casa Livorno. Sono proprio gli amaranto a provare ad aggredire, ma in sostanza non succede nulla fino al 9′, quando Citterio decide di utilizzare ulteriori risorse fresche, con Pizzi che rileva Roda. Se il primo tempo aveva offerto emozioni con cadenza regolare, nmella ripresa bisogna aspettare il 23′ per la prima emozione. Bravissimo Pizzi, che fa tutto da solo, entra in area e col sinistro scalda i guantoni di Romboli. In precedenza, un problema muscolare aveva messo k.o. Busa, sostituito da Gulinelli, match winner nei Quarti a Modena. Livorno che rischia, ma che allo stesso tempo spreca tutto un giro di lancette dopo. Sugli sviluppi dell’ottavo corner, la sfera arriva sul secondo palo, dove Lischi, clamorosamente, manda alto da due passi. Ancora pantere propositive al 27′. Stavolta Pizzi trova il corridoio giusto per Tagliabue, che non riesce però a dare potenza al suo diagonale. Solo Renate al “Lungobisenzio”: il gruppo di Citterio sembra averne di più, ed il Livorno non riesce più ad imbastire la minima ripartenza. Al 40′, sugli sviluppi di un corner, la palla sfila lungo l’intera riga di porta e arriva nei pressi di capitan Villa, che non trova però la coordinazione per schiacciare di testa in rete. E’ l’ultima vera occasione, prima dell’atroce beffa. Al 46′ è Bardini l’eroe livornese, il giocatore più lesto a risolvere una mischia nel cuore dell’area piccola. Il suo colpo di testa annichilisce le panterine, che nei sei minuti di recupero provano l’assalto all’arma bianca, trovandosi però un muro di fronte. E allora, nell’ultima azione del match, il contropiede amaranto fa male, con Pallecchi che mette la ciliegina su una torta a noi indigesta. Estasi Livorno, scofitta dolorosa per il Renate, che da domani avrà tutto il tempo per capire la straordinaria impresa comunque compiuta. Una nuova, indimenticabile pagina di storia è stata scritta da un indomito gruppo. Grazie di cuore!