News Prima Squadra

arbitri27

#RenateAJFano: la terna arbitrale

By on 20 febbraio 2018

 

FIRENZE – Sarà il Sig. Mario Vigile della sezione di Cosenza il direttore di gara di Renate-A.J. Fano, gara valida per la 8^ giornata di ritorno del girone B di Serie C 2017/2018 ed in programma sabato 24 febbraio alle ore 14,30 presso lo Stadio “Città di Meda”. Il fischietto calabrese, per l’occasione sarà coadiuvato dal Sig. Simone Teodori di Fermo e dal Sig. Mirco Carpi Melchiorre della sezione di Orvieto. In foto le designazioni per tutte le otto gare che si disputeranno sabato 24 febbraio. Ricordiamo che, ad osservare il turno di riposo, saranno AlbinoLeffe e Gubbio.

renfano

#RenateAJFano: info biglietti Settore Ospiti

By on 19 febbraio 2018

 

RENATE – La Società A.C. RENATE comunica che la prevendita della biglietteria relativa al Settore Ospiti, gestita dal circuito BOOKINGSHOW (www.bookingshow.com), è attiva a partire da domani, martedì 20 febbraio, fino alle ore 19.00 di venerdì 23 febbraio 2018 (con possibilità di opzione “print at home”).

In riferimento a quanto disposto dalla Lega Pro con la Circolare n. 37 del del 30 marzo 2009 ed alle disposizione impartite dal Ministero dell’Interno inerenti alla vendita dei biglietti “Settore Ospiti”, si comunica quanto segue:

La capienza Settore Ospiti è di n. 803 spettatori, e la vendita dei tagliandi per gli “Ospiti” sarà attivata secondo il protocollo d’intesa tra il Ministero dell’Interno, CONI, F.I.G.C., Lega Serie A, Lega Serie B e Serie C per la stagione sportiva 2017/2018. Il giorno della gara (24 febbraio 2018), la Biglietteria Ospiti rimarrà chiusa.

I prezzi per le gare di campionato di Serie C  2017/2018 sono:

  • € 11,00 prezzo UNICO (comprensivo dei diritti di prevendita).

I tifosi della Alma Juventus Fano che vorranno acquistare i tagliandi per il match di domenica, potranno recarsi al seguente punto vendita:

  • Polvere di Caffè di Zenobi Barbara & C. snc, Via Bellandra, 138 – Fano (PU)

Si invita pertanto la Società Alma Juventus Fano a divulgare tramite stampa locale o canali che riterrà opportuni, quanto riportato sopra, al fine di sensibilizzare i propri sostenitori.

reggiana-renate-2-1-072

Renate in ripresa, ma la corsa in Coppa Italia si ferma ai Quarti…

By on 14 febbraio 2018

 

ALESSANDRIA – RENATE 1-0

ALESSANDRIA (4-3-3): Vannucchi; Celjak, Piccolo, Giosa, Fissore (7’ st Barlocco); Gatto, Ranieri (33’ st Gazzi), Nicco; Sestu, Chinellato (22’ Gonzalez), Fischnaller. A disposizione: Pop, Lovric, Sciacca, Gjura, Usei, Russini, Ragni, Blanchard, Ahmed Kadi. All. Marcolini

RENATE (4-3-1-2): Di Gregorio; Anghileri, Di Gennaro, Teso, Vannucci; Fietta (22’ st Lunetta), Pavan, Scaccabarozzi (40’ st Finocchio); Palma; Gomez, De Luca. A disposizione: Cincilla, Savi, Malgrati, Mattioli, Confalonieri, Ferri, Ungaro. All. Cevoli

ARBITRO: Sig. Zanonato di Vicenza (Sig. Tribelli – Sig. Badoer di Castelfranco Veneto)

RETE: 14’ Fischnaller

NOTE: Serata fredda con cielo sereno, terreno di gioco in buone condizioni. Espuls Gatto (A) al 46’ st per somma di ammonizioni, ammoniti Ranieri, Gonzalez (A), Gomez, Scaccabarozzi, Teso (R). Calci d’angolo: 6-3 Alessandria. Recupero: 2’ pt + 3’ st. Spettatori: 1000 circa.

MEDA – Fuori dalla Coppa Italia, ma a testa alta. Il periodo no del Renate si conferma anche al “Moccagatta” di Alessandria, con Fischnaller che gela le pantere dopo un quarto d’ora. Non basta una gara di grande spessore, un forcing costante e generoso, perché +ai fini del k.o. pesa come un macigno anche il calcio di rigore non concesso al tramonto della prima frazione, con Di Gennaro platealmente strattonato in area sotto gli occhi di Zanonato. La fortuna continua dunque a girare ben al largo, ma i segnali di ripresa si sono visti, in un match di grande importanza tanto per i brianzoli, quanto per i grigi.

Mister Cevoli accantona il 4-3-3 e propone il 4-3-1-2 con De Luca e Gomez supportati da un centrocampo a rombo in cui è Palma il primo rifinitore dietro le punte. Difesa immutata, tra i pali invece c’è Cincilla. Tra gli assenti, oltre al lungodegente Antezza, anche Simonetti, De Micheli e Piscopo. Magic moment per l’Orso di mister Marcolini, imbattuto da quasi due mesi ed in grande risalita nel girone A.

Alessandria e Renate approcciano la sfida con grande rispetto reciproco. Equilibrio e classica fase di studio nei primi 10’, ma al primo affondo, i nerazzurri – oggi in versione orange – vanno sotto. Sestu con una finta salta secco Scaccabarozzi, il traversone nel cuore dell’area è troppo invitante per il taglio di Fischnaller, che da pochi passi ci mette la testa per trafiggere Cincilla. Renate che accusa il colpo, ma che col passare dei minuti ritrova coraggio e verve, tanto da schiacciare i padroni di casa negli ultimi 20’. Al 27’ Vannucchi non trattiene la palla forte da destra di Scaccabarozzi, ma Gomez, in precario equilibrio, non riesce a dare potenza al colpo di testa, che si spegne sul fondo. Tambureggianti i ragazzi di Cevoli, con Pavan che 40’’ dopo saggia i riflessi di Vannucchi con un destro di controbalzo dai 20 metri che l’ex di turno (assieme a Sciacca) blocca a terra. Passano pochi giri di lancette, e stavolta è De Luca a sfiorare l’1-1 con una torsione aerea sul traversone millimetrico di Palma, a sua volta disinnescato da Vannucchi nell’azione successiva. Renate che macina gioco e che al 41’ recrimina, a ragione. La trattenuta su Di Gennaro è più che evidente, ma il fischietto vicentino clamorosamente sorvola. Episodio contestatissimo, l’Alessandria si salva e torna negli spogliatoi con un vantaggio prezioso.

Al rientro in campo, i nerazzurri si mantengono in costante proiezione offensiva, e al 2’, Vannucchi rischia la frittata “sbucciando” il cross di Fietta e salvando la sfera praticamente sulla riga di porta. I padroni di casa non riescono ad innescare Gonzalez, e più in generale sono costretti alla difensiva da un Renate davvero ben messo in campo. Al 9’ altra limpida occasione per le pantere. Vannucci con la palla lunga manda in tilt la linea difensiva che tiene in gioco De Luca, ma sul piattone destro del 19enne bolzanino Vannucchi risponde alla grande, sventando la minaccia. Renate che sente la possibilità di agguantare il pareggio, ma la sventola di Palma al 16’ rasenta il palo e si perde sul fondo. Di chance per trovare l’1-1 ne ha ancora un paio De Luca, ma come nella prima frazione, i colpi di testa dell’attaccante torinista sorvolano di un soffio la traversa. Per rivedere l’Alessandria bisogna attendere il minuto 32, quando Cincilla vola e dice no all’insidiosa punizione di Fischnaller. Le pantere provano fino alla fine a raddrizzare le sorti della partita, ma i grigi non rischiano più nulla, anche dopo il cartellino rosso estratto ai danni di Gatto. La squadra di Marcolini accede alla semifinale, il sogno nerazzurro svanisce al “Moccagatta”…

 

FB_IMG_1518272829712

La Triestina acuisce il momento no del Renate

By on 10 febbraio 2018

 

RENATE – TRIESTINA 1-3

RENATE (4-3-3): Di Gregorio; Anghileri, Di Gennaro, Teso, Vannucci; Palma, Fietta, Scaccabarozzi; Finocchio (1′ st De Luca), Gomez, Lunetta (1′ st De Micheli, 20′ st Piscopo, 43′ st Ungaro). A disposizione: Cincilla, Savi, Pavan, Malgrati, Mattioli, Confalonieri, Ferri. All. Cevoli

TRIESTINA (4-3-3): Boccanera; Libutti, El Hasni, Lambrughi, Pizzul (42′ st Grillo); Porcari (32′ st Meduri), Coletti, Bracaletti (42′ st Finazzi); Petrella (21′ st Bariti), Arma (42′ st Pozzebon), Mensah. A disposizione: Miori, Maesano, Celestri, Bajic, Acquadro, Troiani. All. Sannino

ARBITRO: Sig. Natilla di Molfetta (Sig. Palermo – Sig. Falco di Bari)

RETI: 24′ Bracaletti (T), 31′ Libutti (T), 12′ st De Micheli (R), 48′ st Mensah (T)

NOTE: Giornata mite e soleggiata. Ammoniti Fietta, Teso, Palma (R), El Hasni, Pizzul (T). Angoli: 6-3 Renate. Recupero: 0′ pt + 5′ st Spettatori: 350 circa.

MEDA – Continua il digiuno in campionato nel 2018. Il Renate viene sconfitto 3-1 dalla Triestina, al termine di una gara che ha visto i ragazzi di Cevoli in gran difficoltà nei primi 45′, chiusi sotto di due reti. Illusorio il primo gol in campionato di De Micheli, gli alabardati resistono ed in pieno recupero calano il tris vendicando il k.o. del “Nereo Rocco”.

1′: Natilla dà il fischio d’inizio. Renate-Triestina è cominciata!

10′: non è successo nulla finora, equilibrio totale in campo…

20′: Coletti prova il destro dalla grande distanza, Di Gregorio blocca a terra. Prima conclusione verso lo specchio di porta.

24′: GOL TRIESTINA. Arma lavora bene il pallone in area e lo cede a Bracaletti, destro dalla precisione chirurgica per l’ex Feralpisalo. Sfera che sbatte sul palo e gonfia la rete.

25′: ci prova subito Palma! Destro dal limite out di un soffio…

31′: GOL TRIESTINA. Corner battuto da Bracaletti, Libutti svetta incontrastato e raddoppiano gli alabardati.

39′: carambola in area di rigore, palla a Gomez che da favorevole posizione calcia a lato col sinistro…

41′: Arma sfugge a Di Gennaro in campo aperto, diagonale mancino sul fondo.

44′: ammonito El Hasni (T).

45′: ammonito Fietta (R). Fine primo tempo al “Città di Meda”. Situazione molto delicata per le pantere…

1′ st: doppio cambio per il Renate. Escono Finocchio e Lunetta, entrano De Luca e De Micheli. Renate ora passato al 4-3-1-2 con Fietta davanti alla difesa e Palma dietro il tandem Gomez-De Luca.

12′ st: GOOOOOOL RENATE! Punizione dalla trequarti calciata da Palma, De Micheli sbuca nella mischia e con un tocco un po’ ‘sporco’ manda fuori causa Boccanera. Partita riaperta!

20′ st: terzo cambio nerazzurro. De Micheli, autore del gol, lascia il campo per un problemino muscolare. Al suo posto c’è Piscopo.

21′ st: Bariti per Petrella. Primo cambio per mister Sannino.

22′ st: ammonito Pizzul, che ferma lo spunto in velocità di Scaccabarozzi.

32′ st: Meduri dentro per Porcari. Seconda sostituzione per i giuliani.

42′ st: raffica di cambi per mister Sannino. Escono Pizzul, Bracaletti ed Arma, sostituiti rispettivamente da Grillo, Finazzi e Pozzebon. Sostituzioni esaurite.

43′ st: nemmeno Piscopo ce la fa. Secondo infortunio in corso per le pantere, che gettano nella mischia Ungaro.

45′ st: concessi 5′ di recupero.

48′ st: GOL TRIESTINA. Mensah non fallisce davanti a Di Gregorio e blinda il successo della Triestina.

50′ st: Natilla pone fine alle ostilità. Terza sconfitta consecutiva per il Renate, seconda assoluta a domicilio della stagione dopo lo 0-1 contro l’AlbinoLeffe. Pantere che restano così a quota 33, e che mercoledì saranno di scena ad Alessandria (19.30 il calcio d’inizio) per i Quarti di Finale di Coppa Italia. Chi passa affronta il Pontedera in semifinale. Sabato prossimo secondo ed ultimo turno di riposo in campionato, il 24 si resta al “Città di Meda” per il match contro A.J. Fano.

ARBITRI

#RenateTriestina: la terna arbitrale

By on 6 febbraio 2018

 

FIRENZE – Sarà il Sig. Fabio Natilla della sezione di Molfetta il direttore di gara di Renate-Triestina, gara valida per la 6^ giornata di ritorno del girone B di Serie C 2017/2018 ed in programma sabato 10 febbraio alle ore 14,30 presso lo Stadio “Città di Meda”. Il fischietto pugliese, per l’occasione sarà coadiuvato dai Sigg. Domenico Palermo Michele Falco della sezione di Bari. In foto le designazioni per tutte le otto gare che si disputeranno sabato 10 febbraio. Ricordiamo che, ad osservare il turno di riposo, saranno Mestre e Vicenza.

rentriest

#RenateTriestina: info biglietti Settore Ospiti

By on 5 febbraio 2018

 

RENATE – La Società A.C. RENATE comunica che la prevendita della biglietteria relativa al Settore Ospiti, gestita dal circuito BOOKINGSHOW (www.bookingshow.com), è attiva a partire da domani, martedì 6 febbraio, fino alle ore 19.00 di venerdì 9 febbraio 2018 (con possibilità di opzione “print at home”).

In riferimento a quanto disposto dalla Lega Pro con la Circolare n. 37 del del 30 marzo 2009 ed alle disposizione impartite dal Ministero dell’Interno inerenti alla vendita dei biglietti “Settore Ospiti”, si comunica quanto segue:

La capienza Settore Ospiti è di n. 803 spettatori, e la vendita dei tagliandi per gli “Ospiti” sarà attivata secondo il protocollo d’intesa tra il Ministero dell’Interno, CONI, F.I.G.C., Lega Serie A, Lega Serie B e Serie C per la stagione sportiva 2017/2018. Il giorno della gara (10 febbraio 2018), la Biglietteria Ospiti rimarrà chiusa.

I prezzi per le gare di campionato di Serie C  2017/2018 sono:

  • € 11,00 prezzo UNICO (comprensivo dei diritti di prevendita).

I tifosi della U.S. Triestina Calcio 1918 che vorranno acquistare i tagliandi per il match di domenica, potranno recarsi al seguente punto vendita:

  • TicketPoint S.r.l. Trieste, Corso Italia 6/C – Trieste

Si invita pertanto la Società U.S. Triestina Calcio 1918 a divulgare tramite stampa locale o canali che riterrà opportuni, quanto riportato sopra, al fine di sensibilizzare i propri sostenitori.

calceles-77

Reggiana di rigore, rammarico Renate…

By on 3 febbraio 2018

 

REGGIANA – RENATE 2-1

REGGIANA (4-3-3): Facchin; Ghiringhelli, Spanò, Crocchianti, Panizzi; Bovo, Genevier, Carlini (24’ st Vignali); Riverola (20’ st Cattaneo), Altinier (24’ st Cianci), Cesarini. A disposizione: Narduzzo, Sorzi, Zaccariello, Bobb, Bastrini, Rosso, Rocco, Lombardo, Manfrin. All. Eberini

RENATE (4-3-3): Di Gregorio; Anghileri (44’ st Mattioli), Di Gennaro, Teso, Vannucci; Simonetti (40’ st De Micheli), Fietta (17’ st Scaccabarozzi), Pavan; Ungaro (1’ st Gomez), De Luca, Piscopo (17’ st Palma). A disposizione: Cincilla, Savi, Malgrati, Finocchio. All. Cevoli

ARBITRO: Sig. Paterna di Teramo (Sig. Vitaloni – Sig. Montanari di Ancona)

RETI: 7’ rig. Cesarini (RG), 9’ st rig Altinier (RG), 26’ st De Luca (RE)

NOTE: Serata fredda con cielo coperto, terreno di gioco in ottime condizioni. Nessun giocatore espulso, ammoniti Di Gennaro, Scaccabarozzi (RE). Calci d’angolo: 10-2 Renate. Recupero: 1’ pt + 4’ st.

REGGIO EMILIA – Due calci di rigore. Tanto basta alla Reggiana per piegare la resistenza del Renate e vendicare la sconfitta del “Città di Meda”. Le realizzazioni dagli undici metri di Cesarini prima, e Altinier poi, rendono vano il grande sforzo prodotto dalle pantere, che hanno avuto il merito di non mollare, di riaprire i giochi con la prima rete nerazzurra di De Luca, e di andare ad un piccolo passo dal 2-2 all’ultimo assalto del

Mister Cevoli approccia il big match del Mapei Stadium con le assenze di Lunetta (squalificato), Antezza e dell’innesto invernale Ferri, comunque a disposizione per il prossimo impegno casalingo contro la Triestina. L’ultimo arrivato, Scaccabarozzi, parte naturalmente dalla panchina, così come Palma e Gomez (rientrato in gruppo solo giovedì dopo il lutto personale), sostituiti da Fietta e De Luca, alla prima da titolare con questa casacca. Il modulo è il solito 4-3-3, con Teso nel cuore della difesa dopo aver scontato i due turni di squalifica, e le novità Ungaro-Piscopo sulle corsie esterne offensive. In casa granata, mister Eberini, artefice della grande scalata partita da metà novembre, sceglie Rosso al posto di Cattaneo, colpo grosso di questa sessione di mercato invernale. Panchina anche per l’ex Spezia Vignali, in mediana è Carlini a vincere il ballottaggio con Riverola. Davanti, l’estro di Cesarini è al servizio dell’esperienza di Altinier, ritornato letale negli ultimi 16 metri dopo un balbettante avvio stagionale. Anche la Reggiana è schierata in campo con il 4-3-3.

Al Mapei Stadium l’equilibrio iniziale dura giusto una manciata di minuti. Quello che basta a Paterna per valutare falloso il tocco di mano in area da parte di Di Gennaro. Il “mago” Cesarini non fallisce, spiazzando Di Gregorio con un destro secco a mezza altezza. Il piano-partita delle pantere, essenzialmente improntato sull’attenzione in difesa per poi ripartire, si complica sin da subito. E non basta uno sterile predominio territoriale, perché i brianzoli arrivano con relativa facilità nella trequarti granata, sbagliando però quasi sempre l’ultimo tocco, quello che fa la differenza. E così non bastano sei corner per provare a sorprendere gli uomini di Eberini, la Reggiana fa buona guardia e non corre di fatto alcun rischio nei primi 45’. E’ altrettanto vero che, in fase di possesso, i padroni di casa non alzano mai i ritmi, risultando quindi altrettanto innocui. E’ 1-0 a metà gara, un vantaggio prezioso per la “Regia”.

Mister Cevoli si gioca subito la carta Gomez, mantenendo il 4-3-3 ma con caratteristiche senza dubbio differenti. Renate che sa di dover attaccare, senza soluzione di continuità, per andare a rimettere le cose a posto. Ma al primo episodio, la Reggiana usufruisce di un altro penalty, con Di Gennaro che viene pure ammonito nella circostanza. Stavolta, il rigore è di proprietà Altinier, con identico esito. Raddoppio granata, per le pantere si fa davvero dura. Se c’è una cosa che però non è mai mancata a questo gruppo è l’orgoglio, e la voglia di provarci anche nelle situazioni più disperate. Palma e Scaccabarozzi (al suo nuovo esordio con questi colori) aumentano qualità ed imprevedibilità, Gomez e Anghileri invece sfiorano il bersaglio grosso con due soluzioni pressochè identiche dal limite, ma con sfera di poco alta sulla traversa. Reggiana che sembra quasi accontentarsi, Facchin al 20’ esce a vuoto sull’ennesimo tiro dalla bandierina, ma l’inzuccata di Di Gennaro si perde sul fondo per una manciata di centimetri. Il gol è comunque nell’aria, e si materializza al minuto 26. Palma innesca Gomez sulla corsa, la palla del “Papu” è un invito perfetto per De Luca, che controlla e fa secco l’estremo difensore con un potente destro da distanza ravvicinata. Il Renate ora ci crede, al 35’ costruisce una splendida azione di prima che meriterebbe ben altra fortuna, ma il sinistro di Palma non inquadra lo specchio di porta. Granata in apnea, ma a dir poco fortunati in pieno recupero. Sugli sviluppi di un calcio di punizione battuto da Palma, scaturisce una furibonda mischia che porta Pavan alla conclusione a botta sicura, ma Genevier devia la sfera e Facchin in qualche modo respinge. Paterna libera il triplice fischio che sancisce la seconda sconfitta consecutiva delle pantere, sabato pomeriggio di ritorno davanti al pubblico amico per la sfida contro la Triestina (14.30).

27369157_553756584991963_8383546235828303267_o

Renate e Oltretutto ’97 assieme per il progetto “Quarta Categoria”!

By on 2 febbraio 2018

 

RENATE – L’A.C. Renate 1947 S.r.l. aderisce al Progetto “Quarta Categoria” adottando la A.S.D. Oltretutto ’97! Il nostro motto è INSIEME SI PUO’: si può vincere il proprio limite, andare oltre l’apparenza, l’esteriorità, e dare valore e dignità ad ogni persona! E che questo progetto possa portare grandi soddisfazioni al nostro Club e ai nostri nuovi amici dell’Oltretutto ’97!

direttore-Crippa

Il Diggì Crippa sul mercato invernale: “Aggiunti prospetti interessanti, Scaccabarozzi ciliegina sulla torta”

By on 1 febbraio 2018

 

RENATE – Si è chiusa alle 23,00 di ieri sera la sessione invernale di calciomercato, con il centrocampista Jacopo Scaccabarazzi colpo last minute in prestito dal Piacenza. Sull’operazione conclusa, e sul mercato operato nel mese di gennaio, è intervenuto personalmente il Direttore Generale delle pantere Massimo Crippa. “Innanzitutto faccio grandi complimenti al Direttore Magoni e a tutte le persone coinvolte nella trattativa Scaccabarozzi. Negli ultimi giorni le sensazioni non erano così positive, poi siamo riusciti a completare al meglio la rosa proprio in chiusura, e proprio come speravamo. Abbiamo inserito altri due prospetti molto interessanti come De Luca e Ferri, operazioni peraltro in linea con il nostro progetto. L’arrivo di Scacca è stata la classica ciliegina sulla torta, siamo entusiasti di averlo ancora con noi fino a giugno“. Un Renate che, conferma il Diggì nerazzurro, esce più forte da questa sessione di mercato. “Credo che il tasso di competitività del Renate sia aumentato, la famosa asticella è stata alzata. Ci aspettiamo molto dal gruppo di mister Cevoli, l’intenzione della società è quella di rimanere il più in alto possibile da qui alla fine del girone di ritorno, nonostante anche le avversarie si siano ulteriormente rafforzate nelle ultime settimane. Sia chiaro, come sempre non vogliamo craere alcun tipo di pressione alla squadra, che da luglio sta lavorando in modo esemplare“.

SCACCA IS BACK

Ufficiale: Jacopo Scaccabarozzi torna con le pantere nerazzurre!

By on 1 febbraio 2018

 

RENATE – La società A.C. Renate 1947 S.r.l. comunica di aver acquisito a titolo temporaneo – fino al 30 giugno 2018 – il diritto alle prestazioni sportive del calciatore Jacopo Scaccabarozzi. La mezzala lecchese classe ’94 torna a indossare la casacca nerazzurra a distanza di sei mesi dalla cessione definitiva al Piacenza Calcio, con cui ha accumulato 22 presenze (1 gol) in questa prima parte di campionato 2017/2018. Ricordiamo che Scaccabarozzi ha già collezionato 132 gettoni (con 16 reti all’attivo) in quattro stagioni a Renate, diventando uno degli elementi più rappresentativi nella storia del Club.

A Jacopo va il nostro caloroso bentornato, oltre ai migliori auguri per questa nuova avventura con le pantere!