Posts by: uffstampa

Berretti: cuore Renate, doppia rimonta contro il Modena

By on 27 maggio 2017

 

RENATE – Una sconfitta, probabilmente, avrebbe segnato la fine dei giochi. Ed invece, nel match d’andata dei Quartid i Finale del campionato Berretti, i ragazzi di mister Stefano Citterio non mollano fino all’ultimo secondo e portano a casa un pareggio che lascia quasi intatte le chance di qualificazione in semifinale. Il Modena ha fatto vedere di essere una squadra di elevata caratura, sferrando un doppio colpo che avrebbe mandato chiunque al tappeto tra il 5′ ed il 7′ della ripresa. Le pantere nerazzurre però non hanno mai mollato, riuscendo a riaprire le sorti della sfida al 34′ grazie a Riccardo Pizzi. Nel finale, Gatelli rimedia il secondo cartellino giallo e ci costringe a giocare l’extra-time in inferiorità numerica, ma nessuna paura, ci pensa Villa. L’esterno mancino di Concorezzo, come contro il Prato si rivela decisivo allo scadere, ed il suo “timbro” al 95′ smorza l’entusiasmo dei canarini gialloblu, che tuttavia venerdì pomeriggio si giocheranno il passaggio del turno davanti al pubblico amico. Per “riscrivere” la storia, al Renate servirà un’altra impresa!

Ma ecco di seguito i risultati delle altre gare di Quarti di Finale:

Fidelis Andria – Catania 0-2

Como – Reggiana 3-2

Livorno – Juve Stabia 0-1

fioccorosa

Fiocco rosa in casa A.C. Renate!

By on 23 maggio 2017

 

Fiocco rosa in casa A.C. Renate. Alle ore 1.20 di stanotte è venuta alla luce Rebecca, primogenita di Andrea Malgrati, capitano della nostra Prima Squadra. La piccola “panterina” sta bene, così pure mamma Silvia, a cui vanno le nostre vivissime congratulazioni! Benvenuta Rebecca!

Berretti: sarà Renate – Modena!

By on 22 maggio 2017

 

FIRENZE – I sorteggi per i Quarti di Finale del Campionato “Dante Berretti” sono stati effettuati. Sulla strada della panterine nerazzurre di mister Stefano Citterio c’è ora il Modena. La gara d’andata verrà disputata in casa sabato 27 maggio alle ore 15,00 presso il Campo Sportivo “Mario Riboldi”, sito in Via XXV Aprile a Renate. In data 2 giugno invece il ritorno a campo invertito nella tana dei canarini gialloblu. In bocca al lupo ragazzi!

18556376_177684649422950_2000413428494650373_n

“Memorial Longoni”: vince l’Inter, grande successo per la manifestazione!

By on 20 maggio 2017

 

RENATE – Grande successo per la 1^ edizione del Torneo Nazionale “Memorial Gian Antonio Longoni a.m”. Lo Stadio “Mario Riboldi” ha visto una fantastica giornata di calcio e divertimento con i piccoli atleti dell’annata 2008. Ad aggiudicarsi il titolo è stata l’Inter, capace di regolare in finale l’Atalanta con un secco 4-0. Sul gradino più basso del podio l’Hellas Verona che si è imposto per 3-1 sul Novara. A seguire Milan, i nostri meravigliosi ragazzi di mister Luca Agnusdei, quindi Cremonese e AlbinoLeffe. Tanti genitori e anche qualche addetto al lavoro hanno seguito con interesse e partecipazione questo evento organizzato dall’A.C. Renate, che verrà sicuramente riproposto anche nella prossima stagione sportiva. Da segnalare anche i premi individuali: Samuele Inacio (Atalanta) eletto miglior giocatore, Andrea Ballone (Inter) ha vinto la speciale classifica capocannoniere, mentre Tommaso Madaschi (Atalanta) ha conquistato il titolo di miglior portiere della manifestazione. Un sentito ringraziamento a tutti i club che hanno preso parte al “Memorial Longoni” e… arrivederci alla prossima stagione!

17523729_610251519179414_645417499711295361_n

Berretti da sogno: prato battuto, ora le Final 8!

By on 20 maggio 2017

 

NIBIONNO – Strepitosi. Non possiamo che usare questo aggettivo per i ragazzi di mister Stefano Citterio, che si qualificano per le Final 8 di categoria! Per vincere il raggruppamento non c’erano calcoli da fare dopo il successo di sette giorni fa dei toscani sulla Maceratese (1-0). Ebbene, grazie alle reti realizzate nella ripresa da Diaferio (79′) e Villa (93′), i nerazzurri hanno schiacciato il Prato, favorito per la qualificazione dagli addetti ai lavori. Grandissima la prova delle nostre pantere, che hanno anche saputo soffrire prima dei 3 punti che valgono… un nuovo capitolo storico di questa società!! Congratulazioni da parte dell’intera famiglia A.C. Renate! E in attesa dei sorteggi (lunedì ore 12)…che il sogno continui…

bda1e9fca68b71dac84bcab4e6c55e81-82875-95723157c8ebcac4750156d2b21ac04e

Ufficiale: Luciano Foschi non sarà più la guida delle pantere nerazzurre

By on 19 maggio 2017

 

RENATELa società A.C. Renate 1947 S.r.l., in data odierna comunica che non è stato raggiunto un accordo sul prolungamento del contratto con l’allenatore Luciano Foschi, che pertanto non sarà la guida tecnica del club nerazzurro nella stagione sportiva 2017/2018. Nel ringraziare il mister per lo straordinario svolto in questo campionato, l’A.C. Renate gli augura le migliori fortune per il prosieguo di carriera.

18447462_1439544942775900_4769172319327333490_n

Coppa Disciplina 2016/2017: Renate ancora davanti a tutti!

By on 17 maggio 2017

 

FIRENZE – Per il secondo anno consecutivo, l’A.C. Renate si aggiudica la Coppa Disciplina di Lega Pro. Dopo aver virato al quarto posto a metà stagione, i nerazzurri non sono incorsi nella benché minima sanzione da gennaio al match di domenica in quel di Livorno. Forse non si tratta del premio più ambito, ma di sicuro il nostro club ci teneva a mostrare a quanto incarni il concetto di fair play! Ecco di seguito parte della graduatoria stilata poco fa dalla Lega!

18557416_1439443769452684_1354839837239264439_n

Tutto pronto per il 1° “Memorial Longoni”!

By on 17 maggio 2017

 

RENATE – Tutto pronto ormai per la 1^ edizione del Torneo Nazionale “Gian Antonio Longoni”, dedicato al nostro grande collaboratore venuto a mancare lo scorso autunno. La manifestazione, riservata alla categoria “Primi Calci” 2008, vedrà ai nastri di partenza solo formazioni professionistiche di Serie A (Atalanta Bergamasca Calcio, F.C. Internazionale Milano, A.C. Milan), Serie B (Hellas Verona FC, Novara Calcio 1908 e l’ormai neopromossa U.S. Cremonese) più due società militanti in Lega Pro, noi ovviamente e U.C. AlbinoLeffe.
L’appuntamento è fissato per sabato 20 maggio al Campo Sportivo “Mario Riboldi” di Renate a partire dalle ore 9,30!! Die seguito ecco la locandina ufficiale ed il programma gare! Ricordiamo anche che il live della manifestazione lo trovate sulla pagina Facebook che linkiamo di seguito: https://www.facebook.com/MemorialLongoni/?fref=ts

Vi aspettiamo numerosissimi per una spettacolare giornata all’insegna del calcio e soprattutto del divertimento!

18485488_1438273509569710_6853870418901914044_n

Calcio Renate Giovani: Giovanissimi 2003 campioni provinciali!

By on 15 maggio 2017

 

RENATE – Altra grande soddisfazione per il settore giovanile nerazzurro. L’annata dei 2003 di Calcio Renate Giovani, allenata da mister Davide Vincenzo Minardi, si laurea campione della provincia di Lecco, grazie al successo per 9-8 ai calci di rigore (2-2 al termine dei tempi regolamentari) contro un agguerrito Luciano Manara. Per le panterine nerazzurre, decisiva la doppietta di Zermo e la grande precisione dagli undici metri, con l’estremo difensore Formenti in grado di neutralizzare ben tre penalties! Per i Giovanissimi Provinciali 2003 è stata un’annata a dir poco trionfale, che dà ulteriore lustro alla stagione 2016/2017 del vivaio brianzolo! I nostri complimenti a tutti i ragazzi e allo staff tecnico per lo straordinario risultato conseguito!

download

Livor…NO: il sogno B sfuma a testa altissima!

By on 14 maggio 2017

 

LIVORNO – RENATE 2-1

LIVORNO (4-3-1-2): Mazzoni; Toninelli, Borghese, Gonnelli, Lambrughi; Luci, Giandonato (24’ st Marchi), Valiani; Venitucci (36’ st Calil); Vantaggiato, Maritato (18’ st Murilo). A disposizione: Vono, Romboli, Morelli, Franco, Ferchichi, Gemmi, Galli, Dell’Agnello. All. Foscarini

RENATE (4-3-3): Cincilla; Anghileri, Di Gennaro, Teso, Vannucci (41’ st Malgrati); Palma (34’ st Dragoni), Pavan, Scaccabarozzi; Mora (12’ st Santi), Florian, Napoli. A disposizione: Merelli, Schettino, Graziano, Malgrati, Santi, Giorgi, Savi, Mäkinen. All. Foschi

ARBITRO: Sig. Zanonato di Vicenza (Assistenti: Sig. Macaddino di Pesaro – Sig. Zanardi di Genova. Quarto uomo: Sig. Amabile di Vicenza)

RETI: 13’ Maritato (L), 28’ Napoli (R), 36’ Borghese (L)

NOTE: Giornata calda e soleggiata, terreno di gioco in perfette condizioni. Nessun giocatore espulso, ammoniti Valiani, Borghese (L), Napoli, Palma, Di Gennaro (R). Calci d’angolo: 6-4 Livorno. Recupero: 0’ pt + 4’ st. Spettatori: 4500 circa.

LIVORNO – L’impresa non si concretizza. Al “Picchi” il Livorno fa il suo dovere, batte 2-1 un Renate da applausi, ed accede al prossimo turno dei playoff. La corsa nerazzurra si ferma contro i quotati labronici, al termine di una gara giocata bene, con tanta personalità. Due palle inattive costano caro, anzi carissimo. Il gol di Aiman Napoli illude le pantere, che nel secondo tempo sfiorano a più riprese il pareggio, e non si vedono concedere un calcio di rigore nettissimo a 10’ dalla fine del match. Tristezza e amarezza ora prendono il sopravvento ma, già da domani, a mente fredda, ci renderemo conto di quanto incredibile sia stata questa stagione.

Formazione quasi tipo per il Livorno, che di fatto rinuncia solo al centrale difensivo Benassi. Solite, cronache assenze in casa brianzola, con Bonetto, Lavagnoli e Marzeglia ai box. La formazione è per 10/11 la stessa di otto giorni fa a Pontedera, con Mora al posto di Malgrati ed il conseguente abbassamento di Anghileri sulla linea difensiva, proprio appannaggio del giocatore di proprietà Atalanta.

Quasi 5.000 persone all’Ardenza per il primo atto della postseason, ma il Renate non si fa impressionare e, nei primi 10’, pur concedendo campo agli amaranto, non corrono il minimo rischio. Al secondo tiro dalla bandierina però, il Livrno passa. Sulla velenosa parabola di Giandonato, Cincilla smanaccia sul secondo palo, dove Maritato in “estirada” trova il varco giusto per far esplodere la curva. Il colpo subito è di quelli pesanti, ma i ragazzi di Luciano Foschi, ancora una volta tirano fuori coraggio ed intraprendenza. Il primo segnale arriva da capitan Scaccabarozzi, che dal limite sibila la traversa con un gran sinistro a giro. L’inerzia del match cambia padrone, ed ora è il Renate a fare la partita con buona qualità nella costruzione di gioco. L’insistenza viene premiata a pochi passi dalla mezzora. Splendido il “dai e vai” tra Napoli e Florian, con il 20 nerazzurro che non trema davanti a Mazzoni e ripristina la parità iniziale. Nel momento migliore, ancora un calcio piazzato condanna le pantere. Venitucci si conquista un dubbio fallo all’altezza della panchina labronica, Giandonato scodella alla perfezione nel cuore dell’area per la testa di Borghese, che fa 2-1. Episodio decisivo ai fini del risultato finale, soprattutto in considerazione della sofferenza amaranto in un primo tempo giocato complessivamente meglio proprio dal Renate.

Nei secondi 45’ serve un autentico miracolo per ribaltare la sfida. L’approccio alla seconda parte di gara è corretto sin dal principio, e solo un gran salvataggio di Borghese nega la gioia del gol a Florian, che aveva trovato lo spazio per colpire a botta sicura. All’8’ la doppia occasionissima per acciuffare il 2-2. Mazzoni è superlativo sul tocco sotto di Palma da pochi passi, sullo sviluppo del’azione, Scacca fa schizzare il pallone sulla riga di porta, ma in qualche modo la retroguardia di casa si salva. Livorno visibilmente in apnea, ed è ancora Mazzoni il protagonista sul velenoso tiro-cross di Napoli al 57’. Mister Foschi sa che deve giocarsi il tutto per tutto, e allora ecco Santi per Mora, il più giovane in campo ma autore di una prestazione a dir poco lodevole. Anche Foscarini pesca dalla propria panchina, con Murilo e Marchi dentro per Maritato e Giandonato. La gara resta godibilissima, con il Renate a provarci ed il Livorno (non a caso la miglior retroguardia del girone A…) a stringere i denti, a protezione del prezioso vantaggio. Con il passare dei minuti diventa sempre più chiaro che l’impresa non può trasformarsi in realtà, la certezza arriva al 44’, quando Florian viene clamorosamente steso in area di rigore. Troppo netto per non essere visto, ma tant è. Dopo 360’’ di extra time Zanonato decreta la fine dell’incontro, ed anche della stagione nerazzurra. Un’annata memorabile, grazie all’eccezionale lavoro dell’intera società. Ora cala il sipario sul campionato 2016/2017, con la consapevolezza di una base di assoluta qualità da cui ripartire nel mese di luglio.